Vinometro tipo Bernadot in astuccio per la misurazione della percentuale di alcol nel vino
  • Esaurito
    Vinometro
    Vinometro

Vinometro tipo Bernadot in astuccio per la misurazione della percentuale di alcol nel vino

4,99 €
Tasse incluse

Vinometro di tipo Bernadot in astuccio

Quantità
Add to wishlist
Esaurito

  Spedizioni veloci

Prodotti in pronta consegna con spedizione in 24 ore

Vinometro tipo Bernadot in astuccio per la misurazione della percentuale di alcol nel vino

Questo strumento serve a determinare il grado alcolico nel vino. Funziona sul principio della diversa forza capillare del vino a seconda del suo contenuto alcolico. Il vinometro e' costituito da un tubo capillare ed un imbuto che serve da piedistallo durante il funzionamento.

USO: tenendo il vinometro capovolto si versa del vino nell’imbuto riempendolo per metà. Il vino inizierà a scendere attraverso il tubo capillare. Si lasceranno uscire circa 10 gocce di vino dal foro di uscita in basso. Si toglierà il vino in eccesso rimasto nell’imbuto inclinando lo strumento. Si appoggia il vinometro sulla base, il vino inizierà a scendere fino a quando la forza capillare sarà uguale alla forza di gravità. Quando si sarà fermata la discesa si leggerà il valore che corrisponde al titolo alcoolico del vino. La lettura è più precisa per titoli alcoolici compresi tra 0 e 10, per cui per valori superiori si rende necessaria la diluizione con acqua. Per i vini troppo ricchi di alcool sarà bene allungarli con acqua. Per far ciò si versano nel tubo graduato 5 cc di liquido troppo ricco di alcool, si aggiungono 5 cc di acqua, servirsi poi di questa miscela per provarla con il Vinometro. Allora se si considera che le divisioni sono più larghe da 0 a 10, facendo il doppio di quanto segnato si ottiene più precisione.

OSSERVAZIONI GENERALI: Se per caso il liquido versato nell'imbuto non discende, è necessario aspirare leggermente per la punta inferiore, ma mai soffiare nell'apparecchio. Bisogna sempre far passare dell'acqua nell'apparecchio dopo ogni operazione. Occorre evitare di introdurre nel tubo capillare della saliva, delle materie grasse o liquidi vischiosi che lo renderebbero inservibile. È indispensabile che il foro che si trova nell'imbuto sia sempre aperto; evitare dunque che rimanga otturato con del liquido. Per assicurarsi del buono stato del tubo si fa un assaggio con acqua che alla temperatura di 15° deve segnare 0°. Se l'acqua alla temperatura di 15° non indica 0° asciugare l'interno dell'imbuto vicino al tubo e farvi passare un po' di vino, riprovare ancora con acqua e dovrà segnare 0°. Se questo non basta, far passare nel tubo capillare qualche goccia di acido nitrico per levare le materie estranee che impediscono il funzionamento e far passare l'acqua sino a che segna 0°.

CORREZIONE: Da farsi alla graduazione, secondo la temperatura per avere il giusto grado. Quando il termometro indica una temperatura inferiore a 15° occorre aggiungere 1/3 di grado di alcool ogni 5 gradi. ESEMPIO: Il termometro indica il 10°, il Vinometro 9°, bisogna dunque aggiungere 1/3 di grado, sarà 9° e 1/3 di grado reale. Quando il termometro indica una temperatura superiore a 15° la correzione si fa in senso contrario, cioè dedurre 1/3 di grado ogni 5 gradi. ESEMPIO: Il termometro indica il 25°, il Vinometro 11°, bisogna dedurre di 2/3 di grado alcoolico, sarà 10° di 1/3 di grado reale.

5190120
Nuovo

16 altri prodotti della stessa categoria:

Cartone filtrante puratech fori C16...

0,59 €
Aggiungi al carrello
Disponibilità: Esaurito
  • Grammatura 1100-1300 gr/mq
  • Dimensione fori: 0,9 micron
  • Spessore 3.60mm.
  • Applicazione vini rossi da imbottigliare, vini vecchi depositati, vini dolci, chiarificazioni di vini rosè e bianchi prima della filtrazione sterilizzante, spumante, filtrazione finale di sidro e aceto, imbottigliamento a caldo, estratti alcolici, cognac, whisky, acqua carica di ossido metallico, chiarificazione di estratti, eliminazione di tracce metalliche ed elementi di carbone attivo, acqua di condensa.
Consenso cookie